Close

Il primo comunicato dopo SHG RitmiShow 2016

Sorry, this entry is only available in Italian. For the sake of viewer convenience, the content is shown below in the alternative language. You may click the link to switch the active language.

Nello scorso weekend 19-20 novembre si è tenuta la 41esima edizione di “SHG Guitarshow – Ritmishow”, facendo registrare un successo senza precedenti, confermandosi come l’unico evento italiano di respiro internazionale nel settore degli strumenti musicali moderni, di diritto inserito tra le principali kermesse in Europa e nel mondo.

La scommessa di mirare al rilancio del mercato dello strumento musicale e di allargare il target dei visitatori si è rivelata vincente. Una location prestigiosa (il MiCo Lab da poco inaugurato), il lavoro profuso per superare le nuove complessità organizzative e le risorse investite nella promozione hanno dato un risultato positivo, a beneficio dell’intero “sistema musica” italiano. Una due giorni dell’eccellenza musicale, con strumenti di altissimo livello e un main-stage che ha ospitato i migliori musicisti italiani e un astro d’Oltreoceano.

L’impegno senza precedenti sul fronte della comunicazione ha dato frutti al di là delle aspettative, primo tra tutti una collaborazione strategica con l’emittente rock italiana di riferimento: Virgin Radio, che ha sostenuto l’evento con numerosi spot, citazioni nei programmi e post su tutti i canali social. Anche la visibilità sulla stampa è da record, con servizi sui grandi quotidiani (Corriere della Sera, Repubblica, Il Giornale, La Stampa, ViviMilano, TuttoMilano, eccetera) e in TV, con il bellissimo servizio dedicato all’evento dal TG3 Rai, poi passato anche in radio.

Il risultato è un’affluenza record, che ha sfiorato quota 12mila visitatori nei due giorni: un grande pubblico composito, accomunato dalla passione per la musica e dalla competenza, ma anche un nuovo target curioso e affascinato, a testimonianza dell’interesse e delle potenzialità inespresse su cui crediamo sia sempre più importante concentrare l’impegno per una nuova vita del mercato dello strumento musicale.

Questa edizione segna un punto di svolta importante, l’inizio dell’evoluzione necessaria per poter continuare a rispondere alle richieste di un mercato in costante e rapido cambiamento.

Ringraziamo chi ci ha sostenuto: gli artisti che si sono messi a disposizione in condizioni a volte difficili, le aziende che hanno partecipato, Virgin Radio che ha voluto affiancarci e il grande pubblico dei musicisti italiani che hanno affollato le sale dell’evento.

A questo punto non resta che archiviare il buon risultato e cominciare a lavorare sugli appuntamenti del 2017: la terza edizione di Custom Shop Milano il 19 marzo e la 42esima edizione di SHG Guitarshow a novembre.